04/09/08

Il test di ammissione a Medicina.

Non è bello aprire un nuovo blog con la descrizione di una cosa assolutamente orribile, ma tant'è: questa settimana ho avuto (o meglio, sto avendo) i test per l'ammissione alla facoltà di Medicina e Chirurgia. Ma andiamo per ordine.

Quando ho preso la folle decisione di riprendere gli studi, mi sono detto: ah, per un laureato in ingegneria il test di ammissione sarà una banalissima formalità!

Dettomi questo, ho comprato uno dei libri-raccolta di test degli anni passati (la prima di una serie di interminabili spese) e ne ho fatto uno. Risultato: 33/80. Minimo con cui si entrava alla Sapienza lo scorso anno: 45/80. Se non altro, adesso sapevo di avere un problema.

Ok senza tirarla troppo per le lunghe che già mi sta venendo il mal di testa solo a ripensarci, mi manca da finire le prove in una delle università private (meglio non fare nomi prima dei risultati finali) mentre per la pubblica dovrei aver fatto un punteggio con cui l'anno scorso sarei entrato, mentre quest'anno si saprà tra 1 settimana (dipende da come vanno tutti gli altri, ovviamente).

Per passare il tempo, vi elenco le cose più belle che mi sono rimaste impresse nel corso della preparazione del mio test d'ingresso:

- Passare l'estate a studiare alla vereconda età di 33 anni.

- Fare un corso estivo con una comitiva di 18-20enni che parevano tutti più preparati di me. Ok, magari no... ma almeno loro avevano tempo per rimediare ^^.

- La gente che mi chiede: lei è il professore? E quando rispondo che sono uno studente mi guarda con gli occhi di fuori.

- I miei amici che fanno il totoscommesse su quanti mesi passeranno prima del mio abbandono (l'interruzione natalizia è data 20 a 1 o giù di lì). Questo ovviamente a condizione che almeno riesca a entrare ^^.

- Guardare il casino dei test in televisione, pensare come sempre: poveri sfigati! E rendermi conto che c'ero in mezzo anche io.

- Fare il test in un'università privata con l'influenza intestinale.

- Fare il test alla pubblica con l'influenza intestinale ancora peggiore, in un'aula con altri 100 candidati... scoprendo tra l'altro che a livello universitario rientro nella fascia d'età dei sessantenni.

- Sbagliare un paio di quesiti estremamente banali (del tipo 0,2 diviso 2) perché in quel momento ho un tremendo attacco di nausea. Eh sì, lo so cosa pensate: le solite scuse.

- Tornare all'università privata per la seconda prova coi postumi dell'influenza intestinale, il che corrisponde a mettermi il completo, guidare per quasi un'ora, parcheggiare, arrivare lì sotto il sole che col completo è un piacere che non vi dico, non trovare il mio nome, chiedere a qualcuno e sentirmi rispondere: guardi che il suo turno è domani.

E se cercano solo gente sveglia, mi sa che sono già a posto! ^^

Simone

10 commenti:

Angelo ha detto...

Voglio entrare nella storia col primo commento al nuovo blog di Simone Navarra. Ce la farò?

PS buon trasloco di blog :)

Simone ha detto...

Sei ufficialmente entrato nella storia. ^^

Simone

Federico ha detto...

Ciao Simone, complimenti per il coraggio di cambiare!
Ti ammiro per questo, io spero tanto di averlo.

Detto ciò... io al massimo ho sbagliato la data di un concerto!^^

gelostellato ha detto...

io che alla veneranda tua stessa età ho deciso di fare un master per insegnare la lingua friulana oggi ho scoperto che in due ore di corso la prof ha spiegato tutto (ma proprio tutto) quello che IO sapevo della grammatica friulana. Ora mi chiedo cosa mi accadrà nei prossimi nove mesi. Ti sono vicino! ^^
Ok
ora butto il feed al vecchio blogghe e lo faccio su questo
ma mi raccomando eh, che anche questo faccia cagare come l'altro, sennò non ti leggo più! :D

Ehi, ho detto "cagare". la prima parolaccia nei commenti del tuo nuovo blogghe
che ho vinto? :D

Simone ha detto...

Federico: ma tu sei ggggiovine, puoi cambiare quello che vuoi!

Gelo: potevi scrivere qualche insulto in friulano allora! E comunque il blog farà caghissimo, tranquillo ^^

Simone

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Anche io st'estate ho fatto qualche test dal librone - su insistenza di mia sorella che fa farmacia e del fidanzato che fa medicina, per tenerli contenti (ma tanto io medicina non la farò mai^^). Non mi andava di farne 80 quindi ne ho fatti la metà, e ne ho azzeccate 20 su 40. Ci sono cose di chimica che non avevo mai fatto (e mai farò), domande di biologia su cose che avevo dimenticato e stradimenticato (tipo il ciclo di Krebs o cose così).
La verità è che si indovinano, quelle domande, bisognerebbe sceglierle a caso. XD È una questione di C.

Buona fortuna comunque. :)

Gloutchov ha detto...

Senti ma... hai deciso di sterminare gli altri pretendenti ad essere ammessi a Medicina? Hai sparpagliato un bel virus intestinale per tutte le aule universitarie di Roma a forza di presentarti ai test malato!!

Alla fine riuscirai ad entrare perché gli altri sono tutti all'ospedale... hi..hi... e l'esame sulla "guerra batteriologica" l'hai già passato!! ;)

[o.t.]
Caspita... un blog personale!! Non me lo sarei mai aspettato da un "medico emergente!!" :D

Marmott79 ha detto...

A me il giorno sbagliato è capitato con un aereo che era partito il giorno prima... poco male, pagava la ditta e ho comprato un nuovo biglietto con la loro c/c...he..he.
Per il resto complimenti, ti devono prendere per forza... hai fatto il test di medicina con il cagotto (si può dire?)... a quello per dentista che fai?ti strappi un dente?

Anonimo ha detto...

Nuovo blog? Mi toccherà levare dai preferiti quello vecchio ed aggiungere questo!!! Comunque io sono uno di quei diciottenni di cui parlavi, anche se il mio campo non è la Medicina: io sono entrato a Scienze Politiche!!!

Simone ha detto...

Federico: infatti c'è molto culo e non è proprio il massimo per un test così importante.

Glauco: peccato che il test fosse solo quel giorno, per cui pure se gli ho passato qualcosa non ho avuto grossi vantaggi. Magari non riusciranno a iscriversi e gli fregherò il posto? ^^

Marmott79: e meno male che non voglio fare l'andrologo! ^^

Anonimo: e allora in bocca al lupo anche a te!

Simone