18/02/09

10 motivi per smettere di leggere il blog di qualcuno.

10) Esce su google cercando "porno gratis", ma invece è a pagamento (questi li becco in continuazione, chissà perchè...)

9) Ha una specie di banner con una grafica in stile propaganda del Terzo Reich, e che se ci clicchi sopra prendi a pugni un personaggio pubblico - presumo - poco amato dall'autore del blog. Adesso, è vero che ognuno la pensa come gli pare... e infatti io penso che siete da psicoanalisi.

8) Si chiamano tipo Antivaticano.com o Mortealcomunismo.it: sono già abbastanza qualunquista da me.

7) Il blog è di uno scrittore emergente che mette noiosi racconti e brutte poesie nei post. Ah ah, che battutona, vero? E invece no: non scherzo.

6) Il blog parla solo ed esclusivamente di libri ed editoria. No davvero ragazzi, ma che palle!

5) Il blog è di un autore mio diretto concorrente che mi frega posti in classifica e vendite in libreria. Ok, questa è una regola che vale per il futuro.

4) Il blog propone certezze facilmente confutabili sui più profondi misteri della vita, copia-incollandole dalle affermazioni dell'una, dell'altra o dell'altra-ancora parte politica.

3) Il blog è di uno scrittore troppo più bravo di me, che mi fa rosicare.

2) Il blog è di uno che scrive i soliti elenchi di dieci punti... ma poi gli vengono solo nove idee.

1) Il blog è di uno che non fa che lanciarsi in una serie di piagnistei infiniti e senza scopo. Che poi è un giudizio che vale per i 2 terzi di tutto ciò che viene messo per iscritto al mondo... e sì: anche era un lamento senza scopo anche questo.

Per cui cancellatemi pure.

Simone

16 commenti:

Angelo ha detto...

Oh che peccato!
Hai smesso di leggere il mio blog (vedi punto 7... anche se io più che emergente mi definirei aspirante :)

Alex McNab ha detto...

Eh eh eh...
Praticamente, dopo questa lista, dovremmo smettere di leggere il 90% dei blog esistenti!
Infatti quelli interessanti sono veramente pochi.
Io di solito seguo quelli tematici. M'interessa poco di quelli che parlano della vita privata dei blogger. Non me ne frega di sapere se Deborah riuscirà a conquistare il cuore di Michele, né di leggere ogni santo giorno quanto è stronzo il collega di Luca.
Bisogna proporre argomenti, e di certo i lettori arriveranno.
Del resto è un po' quello che fai da sempre tu, quindi che te lo dico a fare?

Simone ha detto...

Angelo: no, per qualche motivo sei ancora nel lettore di feed ^^.

Alex: sì, ma io la vedevo più come una mia lista personale... se vedi i blog che dicono scempiaggini di politica per dire sono quelli più commentati. Credo, perché io non li seguo ^^.

Simone

Gloutchov ha detto...

Caspita... seguendo la tua lista, ho tolto dal mio lettore di fid anche il blog di un tizio che ha scritto un thriller e l'ha pubblicato con un EAP... il libro aveva un titolo così banale, una data, 1mo Novembre... forse, non ricordo! ^_^

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Magari a volte uno si scorda semplicemente del blog da leggere, o non cià tempo, succede! XD

Non concordo molto con Alex... Premettendo che manco a me interessano i cazzi altrui (XD), ma comunque un po' mi scoccia leggere esclusivamente di un particolare argomento, in un blog. Perché se uno in un blog ci scrive quello che cavolo gli pare, avrà di sicuro anche voglia di esprimere se stesso attraverso i fatti suoi o qualcosa che lo riguarda - come Simone. :D
Di solito i blog che leggo io sono così, "politematici". ^^

Simone ha detto...

Glauco: be', io il tuo blog lo vedo sempre almeno per sapere che fine fanno i tuoi manoscritti!

Federico: ma infatti io uso un reader (quello di google) che mi dice quali blog sono stati aggiornati. Poi ci vuole un attimo per vedere se il nuovo post è interessante oppure no.

Simone

Federico Russo "Taotor" ha detto...

Io uso sia la funzione di Blogger, sia Update Scanner (un add-on di Firefox). Ma una non la controllo mai, e l'altro lo ignoro quasi sempre... XD

L'oracolo ha detto...

Ok, ok, anch'io cassato dal punto sette... però posso dire, per discolparmi, che aggiorno di rado e scrivo cose brevi: spreco poco il tempo altrui.

Ed il tag di questo post è uguale al titolo del mio blog, quindi ho una dignità di esistere pure io :-)

Auro ha detto...

ehm e io che mi lamento nel 90% dei casi?

Maledizione, mi sento discriminata! Anche noi fancazzisti lamentosi abbiamo diritto di essere letti XD

Simone ha detto...

Federico: installare e possedere cose complicatissime che poi non usiamo credo sia parte della rivoluzione digitale ^^.

Oracolo: vabbe', comunque in genere i feed di quelli che passano di qui li tengo sempre... anche se non necessariamente leggo tutti i post ^^.

Auro: infatti stai attenta che tra un po' ti tolgo pure l'amicizia su Facebook ahaha. Ehm, scherzo ovviamente... il post su perché togliere l'amicizia lo faccio dopo che esce il libro, al solo scopo di attrarre viscidamente possibii lettori ^^

Simone

Valery ha detto...

cOOF COOF io sono di quelle che si scrive per lamentarsi delle colleghe, oltre che raccontare cazzatine senza sesno nè nesso Rotfl..

ciao Valery

Simone ha detto...

Valery: le cazzate senza senso vanno benissimo... se no io che ci sto a fare? ^^

Simone

Mario ha detto...

vUè, ma sai che dopo questo post per un secondo ho avuto voglia di toglierti il feed... :)
metti sti cazz di porno gratis una buona volta!!!

Valery ha detto...

Sì ma te a differenza mia, riesci a scrivere post utili e interessanti!
Valery

dactylium ha detto...

Ma sono rimasto l'unico a non avere un blog?

La pongo davvero come domanda seria, perché sarebbe interessante verificare quanti internauti non hanno ancora aderito alla rivoluzione del diario in Rete.

E non ho neanche un profilo su Facebook, e manco una pagina su MySpace.
E su YouTube mi guardo solo gli spezzoni dei Simpson.
Insomma, se fossero tutti come me, il cosiddetto Web 2.0 sarebbe morto ancora prima di nascere... ^^

Un saluto, dacty

Simone ha detto...

Valery: eh eh magari... comunque sei troppo gentile, grazie ^^.

Dacty: veramente secondo me i blog sono in fortissimo calo, almeno a vedere il numero dei commenti sul mio e su quelli che seguo.

Facebook invece è esploso e si sta "mangiando" tutto il web... vedremo tra un paio d'anni come si sarà stabilizzata la cosa.

Simone