12/06/09

Le categorie in cui sono suddivisibili gli esseri umani (prima parte).

C'è chi dice che le persone sono tutte uniche, diverse, originali, piene di caratteristiche che le rendono insomma degli individui speciali e pieni di fascino. La verità, invece, è che no: non è vero.

Avendo conosciuto almeno più di 10 o anche 12 persone in vita mia, posso assicurarvi che finita la novità, passato cioè quel momento in cui conoscere gente nuova è effettivamente un evento carico d'interesse, una volta che insomma ci ritroviamo a vedere e analizzare le persone per quello che realmente sono è evidente che non siamo poi tutti così diversi come ci immaginiamo.

Gli esseri umani fanno parte di 3-4 o al limite (fammi contare quante ne ho scritte...) 8 categorie caratteriali e comportamentali. Questo loro essere si riflette anche nei rapporti interpersonali e in quelli affettivi, e alla fine la differenza reale tra due individui appartenenti allo stesso gruppo non sta che in banali sottigliezze di carattere puramente estetico.

Ma non sarete così superficiali da giudicare una persona solo dall'aspetto, vero?

Le categorie degli esseri umani:

Il misantropo megalomane:
qualsiasi cosa dica o faccia, è sempre convinto che chi la pensa diversamente sia un idiota. In genere appartiene a qualche ideologia politica estrema (che però non fa che criticare) e trova che la democrazia sia un sistema inutile e superato, visto che la gente non fa che sfruttarla per esprimere insulse opinioni.

In genere resta single, perché non ritiene nessuno degno di mescolare i propri geni con i suoi. Può accoppiarsi con un lavoratore zelante, a patto che quest'ultimo passi talmente tanto tempo in ufficio da non farsi mai vedere.

Espressione tipica: non è questione di punti di vista: io ho ragione, e tu sei un idiota.

Quello che vorrebbe avere 20 anni di meno: in genere mente sull'età (se è una donna, quanti anni ha davvero non lo sa più nemmeno lei) si veste come un adolescente, si tinge i capelli e passa le serate in certi locali alla moda dove una birra e un po' d'insalata di riso costano 20 euro.

Il tizio che vorrebbe avere 20 anni di meno decide regolarmente di cambiare studi, casa, lavoro, moglie/marito e anche cittadinanza, ma poi posticipa sempre qualsiasi progetto perché ha paura che sia troppo presto. In genere resta single anche se vorrebbe fortemente sposarsi: il problema è che si sente ancora troppo giovane, e preferisce continuare la ricerca della persona giusta.

Espressione tipica:
una volta uscivamo tutte le sere, ma adesso tutti i miei amici sembrano dei vecchi... specie quelli che sono andati in pensione.

Quello che gli fa schifo tutto: se va al cinema, rompe l'anima a tutti criticando il film durante la proiezione. Se si parla di musica non esiste nulla che gli piaccia, a parte qualche gruppo assurdo che nomina sempre ma che in realtà non ascolta mai.

Molla tutti i libri a metà perché erano brutti, odia la televisione e la radio, quando va a cena fuori si lamenta per quello che ha mangiato o (se si mangiava bene) per il conto o (se si mangiava bene e costava poco... ma esiste un posto del genere?) per qualche cosa inutile come lo spessore dei sottobicchieri o il colore della carta da parati. In genere è single non tanto perché gli facciano schifo i rapporti di coppia (cosa che comunque corrisponde a realtà), ma perché non trova nessuno che lo sopporti. Se sta in coppia, è con un altro come lui a cui fa schifo tutto: invece di avere rapporti sessuali, raggiungono l'orgasmo facendo a gara a chi disprezza più cose.

Espressione tipica: quanto non sopporto la gente che si lamenta!

Il lavoratore zelante: è il classico tipo che il fine settimana esce di casa che già rompe le scatole che è troppo tardi: il giorno dopo (Domenica) deve andare in ufficio alle 7 per fare qualcosa di importantissimo che nessun altro ovviamente può fare al posto suo.

Il lavoratore zelante lavora più ore di qualsiasi altro lavoratore (non zelante) che conosciate, ma il suo sogno è trovare un posto che lo faccia lavorare ancora di più (tipo 05 - 24, fine settimana compresi) senza nemmeno pagargli lo straordinario. Il tempo libero (almeno quel poco che gli resta) ama passarlo raccontando a tutti i suoi amici di quanto è faticosa la sua professione, nella speranza che si sentano in colpa.

Si accoppia solo se trova qualcuno che non gli faccia assolutamente sottrarre tempo al lavoro, ma spesso resta single senza nemmeno rendersene conto.

Frase tipica: questa sera non esco, che la settimana prossima ho una riunione importante. O anche: non mi segno lo straordinario, perché non vorrei che pensassero che lavoro per i soldi.

Simone

7 commenti:

Taz ha detto...

Buongiorno Simone, leggo spesso il tuo blog perchè di solito sono presenti dei "pezzi" interessanti o divertenti. Questa è la prima volta che ti scrivo perchè per la prima volta non leggo un articolo che, per me, è interessante o divertente anche se mi sorge spontanea una domanda: ma tu sei single ?
é chiaro che trattandosi di una domanda personale non devi rispondere ed anzi mi scuso per essere andato sul personale ma non ho resistito, non c'è neanche una categoria di seduttori...
Taz

Simone ha detto...

A dire il vero questo articolo non mi pare particolarmente riuscito, e me lo tenevo per momenti poco produttivi come questo... il bello è che c'è anche una seconda parte, ma purtroppo nessun "seduttore" nemmeno lì.

Riguardo alla tua domanda, se leggi spesso il blog saprai che sono single... e forse hai trovato (o troverai) più interessante questo post a riguardo:

http://www.ilmondoquasinuovo.com/2009/05/stasera-piove.html

Ciao!

Simone

stefania ha detto...

ma questa cosa l'ho già letta! Come stai? Sei sparito.

Simone ha detto...

Stefania: come l'hai già letta?! E sto sempre qui, pensa che ti avevo appena lasciato un commento, che coincidenza! ^^

Se poi parli della presenza su FBook, ultimamente ci faccio solo un salto ogni tanto perché tra esami e tutto il resto sono incasinatissimo!

Ciao!

Simone

Auro ha detto...

Mmm... aspetto la seconda parte ma ho già trovato un paio delle persone che conosco che entrerebbero nelle tue categorie. Io ancora non mi sono collocata XD

Anonimo ha detto...

Comunque massimo rispetto per l'immagine di Shadow Over Mystara ^^
Heian

Simone ha detto...

Auro: seconda parte pubblicata! ^^

Heian: eh, quelli sì che erano bei tempi!

Simone