12/10/09

Come (non) aggiornare il firmware del cellulare. Quasi.

Ho deciso: invece di sperperare il PIL di un piccolo stato per l'iPhone e la flat di un altro gestore, attivo un'offerta della TIM che mi dà 50 mega di internet al giorno sul mio telefono mezzo scassato, a soli 10 euro al mese.

Ma in che cazzo di lingua ho scritto? E perché avete capito tutti?

E ok. Prima di attivare tale promozione, ho la sciagurata idea di collegare il Nokia al PC per vedere se, che ne so, c'è bisogno di qualche aggiornamento per farlo navigare meglio (che smetta improvvisamente di impallarsi?). E i risultati sono quelli che seguono:

Step 1: devo aggiornare il software installato nel PC. Lo scarico da Internet, l'installo e ovviamente quello mi chiede di riavviare, perché le dll della Nokia hanno la precedenza sul mio lavoro.

Step 2: il nuovo software riconosce il vecchio telefono (sta tipo 5 minuti ad aprire finestrelle di nuovo hardware trovato, nuovo hardware trovato e, guarda un po', nuovo hardware trovato) e dichiara che sì, il firmware del telefono è da aggiornare.

Step 3: sto per scaricare il firmware, quando una scritta mi terrorizza: l'installazione dell'aggiornamento cancellerà tutti i dati contenuti nella memory card. Ma perché? Come se aggiorno internet explorer e mi formatta l'hard disk, ma che senso ha?!

Insomma, Step4:
fare il backup dei file del telefonino. Il Nokia ha una micro SD, la sfilo e vado a inserirla nel lettore di memory card, maaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa...

Step 5: mavvaffanculo! Ho lasciato l'adattatore da micro-sd a sd-normale a casa mia, e adesso sono in ufficio (dove evidentemente oggi ho lavorato molto). E mo'? Facile...

Step 6: uso il cellulare medesimo come lettore di memory card. Facile, economico, immediato... eh no, immediato no perché è talmente lento che ho fatto in tempo a scrivere questo post, e ancora mi dice che mancano 10 minuti! Roba che nemmeno le connessioni seriali di una volta erano così ammorchiate, ma chi li programma 'sti cosi?! Eh già, non ci sono più le connessioni seriali di una volta...

Step 7: immagino che finito di scaricare la memory card dovrò scaricare il firmware e successivamente trasferirlo sul cellulare, che se tanto mi dà tanto starò qui un'altra mezzora, un'ora o anche tutta la giornata. Ma un file del cazzo tipo Firmware.ini da installare sotto dos tramite un solo maledetto comando "copia" era troppo difficile? Ma se non ci sono centomila altre stronzate che rallentano tutto e rompono solo le palle la gente poi non telefona più, secondo loro?

Intanto Windows mi dice che al termine della copia dei file mancano ancora 5 minuti.

E tra 6 minuti esatti, se ancora non ha finito, mi verrà tanta voglia di passare allo Step 8: spegnere il PC, staccare i fili di collegamento, prendere il cellulare e infilarlo nel c... volevo dire: tirarlo in testa a qualcuno dell'assistenza tecnica.

Che dopo, magari, naviga pure più veloce.

Simone

Post interessante?

11 commenti:

Fra ha detto...

Tu mi fai morire dalle risate! :)

Anonimo ha detto...

Controlla di avere la batteria carica o non ti fa proseguire con l'aggiornamento firmware!!!

Simone ha detto...

Grazie!

Il bello è che poi ha detto che l'aggiornamento non era per il mio telefono... cioè, ho dovuto aprire il telefono (dovendo togliere e rimettere lo scotch) e guardare un numero sotto la batteria, e il sito internet mi ha detto che il cell me lo tengo così.

Comunque ho messo Opera mini, e il browser va benissimo e non s'impalla come quello preinstallato.

Simone

Dama Arwen ha detto...

AHAHAHAHA!
MI paice l'opzione finale del cellulo "Anal Intruder"

:-D

Anonimo ha detto...

ahahahaah stupendo!! sei un grande!

l'unica cosa che ti posso consigliare è di passare ad un nuovo cellulare.. e dato che ti trovi tanto bene con nokia, perchè non provare a vincerne uno su http://playovi.it/ ??

penso che in tanti siano nella tua situazione se ti può far sentire meglio..

patty ha detto...

Ho letto il tuo libro ...molto ma molto interessante e divertente a giorni faro' anche un post del tuo libro sul mio blog e intanto vado a linkarti...ma toglimi una curiosita' , nel tuo libro dici sempre che non ti hanno mai pubblicato nulla...ma allora come hai fatto a pubblicare questo??(io scrivo)Complimenti e da oggi hai conquistato un' altra visitatrice del tuo blog
Ah su anobii ho gia' inserito il commento

Simone ha detto...

Dama: sì, però se non aggiorni il firmware s'impalla pure lì!

Anonimo: grazie per la solidarietà!

Patty: il libro è una raccolta di post di un altro blog, su cui scrivevo prima di aver pubblicato qualsiasi cosa (che poi è solo Io scrivo, per il momento). Insomma quando dicevo "non ho mai pubblicato niente", almeno sul momento, era la verità!

Grazie per i complimenti e per il commento su Anobii!

Simone

CyberLuke ha detto...

Beh, iPhone sarà una fighetteria e la batteria dura da Natale a Santo Stefano (cioè: dalla notte di Natale all'alba di Santo Stefano), ma ste noie almeno non le dà.
Quando mi stufo ti vendo il mio, ;)

dactylium ha detto...

In effetti, Simo, il "non doversi incazzare" è l'autentico valore aggiunto dei prodotti Apple... ^^

Ho passato la vita a usare Windows (per la verità lo uso ancora oggi) ed era più il tempo che impiegavo a rincorrere problemi di natura fantozziana che a fare quello che mi serviva.

Windows ha avuto l'indiscusso merito di avvicinare tutti all'informatica e di girare anche su hardware più economico, ma un SO chiuso basato su Unix è tutta un'altra cosa.

In effetti quando colleghi una stampante e ti dice 3 volte che ha rilevato nuovo hardware (parlo di XP) ti cascano le braccia.

Qualche settimana fa volevo collegare tastiera e mouse del Mac al PC con Windows. I dispositivi sono compatibili, e ancora non ho capito dove sta il problema, ma quando infilavo la presa USB rilevava nuovo hardware e mi invitava a installare i driver.
Peccato che senza tastiera e mouse non potevo cliccare da nessuna parte e neanche riavviare il PC...

Non voglio fare il fanboy a tutti i costi, però difficilmente si torna indietro.

Poi, come sempre, è una scelta di necessità.

Ciao, dacty

Simone ha detto...

Cyber: ho capito "regalo a Natale"? Grazie, sei troppo gentile! Facciamo che io ti regalo un libro, così siamo pari ^^

Dacty: ho capito, l'idea di base era che non mi andava di spendere tutti quei soldi, certo che poi l'iphone funziona meglio! ^^

Comunque, per fare il fanboy pure io, i lettori MP3 di samsung e altre marche funzionano come hard disk portatili che prendi e ci butti tutto dentro, mentre l'ipod ti costringe a installare itunes che è una merda... specie se hai un pc come il mio che già a partire ci mette mezz'ora!

Poi tanto Luca ha appena detto che adesso mi regala l'iphone con l'ipod incorporato e il macbook, per cui a breve avrò risolto! ^^

Simone

dactylium ha detto...

Eticamente l'atteggiamento di Apple può essere esecrabile, lo ammetto. Tutto chiuso, sigillato, fai solo quello che loro hanno a priori stabilito.

È il rovescio della medaglia (che molti trovano giustamente inaccettabile) di sistemi che danno pochi problemi proprio perché sono compatibili tra loro e stop.

iTunes (e non solo quello, anche Safari, per esempio) su Windows fa schifo. È un elefante succhia-risorse.
Su Mac dà altre soddisfazioni proprio perché appartiene a un'architettura chiusa.

E poi c'è il fattore economico.
Apple guadagna soprattutto sull'hardware, per questo i software (non pro) sono economici ma i computer con la mela costano un casino.
Alcuni prezzi, come ad esempio quelli dell'iPhone, non sono secondo me giustificabili.

Tendo dalla parte della Mela, senza dubbio, perché amo la qualità dei suoi prodotti, però cerco di rimanere oggettivo. Almeno, ci provo. ^^

E quando c'è da "cacciare il grano" ci penso due volte... ^^

Ciao, dacty