15/10/09

Tutti i nuovi CD che mi piacciono a me: e adesso, quale mi compro?

L'altro giorno, al solito super-mega-media-store, mi sono fermato di fronte alle ultime uscite musicali. Per la prima volta, credo, negli ultimi 10 anni, c'era talmente tanta roba interessante che non sapevo cosa comprare... e di cui ovviamente non posso fare a meno di parlarvi sul blog.

Backspace, il nuovo album dei Pearl Jam: questi non li ascolto da tipo 10 anni. Tanto per chiarire, è una band che ha realizzato uno dei miei dischi preferiti di sempre (TEN) e alcuni tra gli album di cui non potrebbe fregarmene di meno in assoluto (ehm, tutti gli altri).

Insomma, sul momento non mi fido troppo. Vediamo

Sulla mia pelle, di Noemi: sì, lo so lo so. Voi siete troppo musicalmente eruditi per ascoltare certe cose, ma a me il singolo (Briciole) mi piaceva, per cui vorrei almeno sentire com'è il disco vero e proprio.

Nightbook, il nuovo disco di Ludovico Einaudi: adesso qui le cose si fanno complicate, perché se questo dovesse piacermi potrei finire per non ascoltare altro per mesi. Almeno con quello di Allevi è stato così, ma di sentire una cosa sola ora che è uscita un sacco di roba... insomma, magari questo me lo compro dopo.

Sonic Boom dei Kiss: ricordo ancora quando ho comprato Revenge, qualcosa come 20 anni fa. Me lo sarò sentito 100 mila volte, anche se col senno di poi magari non era nemmeno 'sto gran che. Chi lo sa, sarebbe il caso di riascoltarlo adesso.

Insomma l'ultimo dei Kiss potrebbe essere il super-discone che riascolto per sempre (cioè, ragazzi: i Kiss!!!) ma poi magari invece è carino solo il singolo che passano alla radio, mentre tutto il resto dell'album è una merda. Chi può dirlo? Chi può rischiare?

Di sicuro non mi attira molto il fatto che il CD costi di più perché dentro c'è pure la compilation dei successi dei Kiss (come se non ce l'avessi già tutti!) e un cavolo di DVD inutile che non vedrò mai. Un po' come il disco orchestrale di Ligabue, che non ho mai comprato perché la versione solo CD non si trova (o forse semplicemente non esiste proprio) e io il video del concerto non lo voglio che non ci faccio niente.

E infine, tanto per farvi disprezzare ancora di più i miei gusti musicali.

The boy who knew too much, di Mika: ora mi ucciderete, ma per me questo qui potrebbe essere il nuovo Freddy Mercury. Anche se purtroppo, ascoltando di fretta qualche traccia nel mediastore, temo che il nuovo Brian May non si sia nemmeno avvicinato alla sala di registrazione.

Insomma forse mi piace ma probabilmente invece no, col solito rischio che valeva anche per i Kiss del singolo piacevole ma tutto il resto del CD che fa schifo.

E vabbe'. Alla fine ho fatto il musicofilo intellettuale con la puzza sotto al naso, e mi sono preso i Pearl Jam. Vi avrei scritto una recensione ma non mi andava, per cui accontentatevi di quanto segue:

Dopo 4-5 ascolti, questo Backspace (o Backspacer?) mi pare che sia bello, con qualche pezzo davvero buono... anche se l'album tutto intero dura più o meno mezzora, per cui non mi pare che si siano sprecati troppo. La scatola del CD con tutti i disegni assurdi è bellissima (tra le tante cose, c'è un astronauta che suona la batteria nello spazio), mentre dentro al disco dovrebbero esserci anche gli MP3 di un paio di concerti, che ovviamente non ascolterò mai...

Ma ringrazio comunque i Pearl Jam per il gentile pensiero.

Simone

Post interessante?

16 commenti:

eddyworld ha detto...

Hai fatto la scelta migliore.
Ho ascoltato enTrambi gli album e devo dire che i pezzi ci sono, l'ispirazione pure e soprattutto ci sono delle gran chitarre.
Cosa da non sottovalutare...
Io ci avrei messo anche l'ultimo Alice in Chains che a quanto pare sembra rinverdire i fasti degli ANNI 90 anche senza il povero Layne.
E poi sono usciti anche Megadeth, Rammstein, gli Irons con un bel live e tra pochissimo la miglior rock band italiana in assoluto:
TEATRO DEGLI ORRORI.

Simone ha detto...

Eddy: entrambi gli album? Cioè c'è anche un altro disco dei Pearl Jam in giro o parli di altro?

Teatro degli orrori... mai sentiti! Ma qualcosa mi dice che dovrò informarmi ^^

Simone

eddyworld ha detto...

Scusa.
Mi riferivo a "Sonic Boom" dei Kiss.
L'ho passato anche in Radio e ha qualche pezzo che ricorda Revenge.
Potrebbe piacerti...

Simone ha detto...

Ho caipto. Be', sicuramente tra un po' prendo anche quello dei Kiss, ma penso che mi stancherò in fretta un po' come l'ultimo degli ACDC... che comunque non era niente male.

Simone

eddyworld ha detto...

Vero.
L'ulitmo Ac/dc era veramente un bel cd.
Il migliore da "The Razor's edge"
Devo dire che i gruppo storici stanno pubblicando davvero degli album eccezionali.
Un colpo di coda notevole.
Hai ascoltato gli Heaven & Hell?
E "Death Magnetic"?
iNOLTRE Mi piacerebbe un ritorno dei Litfiba con Piero Pelù

eddyworld ha detto...

Simone
Se stasera non hai impegni ascolta alle 21 il mio programma radio sul vero rock: MOSHPIT
Il tutto in streaming sul sito di radio base:
www.radiobase.fm

Simone ha detto...

Di Death Magnetic giusto qualcosa... non sono tanto uno che segue troppo la musica, comunque. I Litfiba non lo so, a me piacerebbe qualcosa degli Aerosmith, o magari una reunion dei Guns. Conta mi è anche piaciuto il disco di Axl, ma mi sa che sono l'unico!

Stasera se ci riesco ti ascolto, è che non so se avrò un pc sotto mano a quell'ora!

Simone

Fra ha detto...

Non conosco quasi nessuno di questi da te citati (ma ora vado a cercare qualcosa su youtube!!)... Non sono abbastanza intellettuale musicalmente!!

Anonimo ha detto...

MI piacciono A ME? Storco il naso!!!

Mario ha detto...

escono i teatro? Figata!!!
yeah

Ciao
Gelo

eddyworld ha detto...

La non-riunion dei Guns è stata discreta non eccezionale.
Certo non quel disastro che certa stampa vuole per forza dipingere a tutti i costi.
Alcuni pezzi sono veramente buoni.
Altri così, così...
Meglio una riunion con la line up storica.
Avrebbe anche maggior.
appeal emozionale.
Aerosmith non li seguo da un bel po'...

patty ha detto...

grazie per il tuo commento...
Posso farti una domandina?? si! ok grazie lo so' che rompo' ma sono molto curiosa anche perche' penso che noi " scrittori" (tra virgolette) siamo cosi'.
Ma come hai fatto a pubblicare il libro? cioe' hai avuto tu l'idea di mandarlo a qualcuno o qualcuno vedendo il tuo blog te lo ha proposto?

Simone ha detto...

Eddy: infatti there was a time, madagascar e un paio d'altre sono bellissime, mentre 2-3 sono terribili del tipo che devo per forza skipparle. Il fatto è che la gente è stata troppo critica perché non è piaciuta (nemmeno a me!) la bella pensata di Axl di mantenere da solo il nome del gruppo, che alla fine è stata un'arma a doppio taglio.

Patty: magari farò un post per spiegare meglio la cosa. Comunque io conoscevo già quelli della Delos (ho seguito uno dei loro corsi) e mi avevano chiaramente detto che sarebbero stati interessati a un mio libro ironico/comico sulla scrittura.

Quando ho messo insieme "io scrivo", dai post del vecchio blog, ho mandato il libro a un po' di editori e ovviamente anche alla Delos, con cui del resto ho un contatto diretto (sono apparso alcune volte anche sulla WMI, la loro rivista).

Poi il libro gli è piaciuto, abbiamo faticato un po' per trovare una copertina e un titolo che soddisfacesse tutti, e alla fine il libro è arrivato in libreria dopo circa 2 anni dal suo primo invio.

Insomma, come del resto consiglio sempre, aver frequentato e conosciuto la gente di persona ha sicuramente avuto una grossa influenza, e poi c'era anche il libro che andava bene.

Simone

patty ha detto...

grazie per la risposta...molto chiara...infatti conoscere direttamente le persone e' molto utile...allora io non ho speranze!!!!!

patty ha detto...

ma questa rivista che ho visto molto interessante si trova in tutte le edicole...??

Simone ha detto...

Patty: no. Se parli della Writers Magazine Italia, puoi comprarla solo online dal sito dell'editore!

Simone