29/10/08

Direi proprio che non posso lamentarmi...

Consueto post - punto della situazione su blog, studio, scrittura e quant'altro:

- Il libro del blog: ve lo ricordate il blog? Quello vecchio intendo, dove parlavo di scrittura. Be' il libro che ne ho tratto dovrebbe uscire ad Aprile 2009, ma alcuni dei miei articoli dovrebbero apparire con un certo anticipo anche all'interno della Writers Magazine Italia, la rivista per scrittori edita dalla Delos Books. E se non fosse che io i miei articoli già li ho letti da qualche parte (almeno mi pare) questa rivista me la comprerei subito! ^^

- L'università:
il primo semestre di Medicina pare che stia andando bene. Così bene che temo sia solo un'impressione iniziale e che presto le cose inizieranno a precipitare. In ogni caso le lezioni sono quasi sempre solo di mattina e mi lasciano del tempo libero per vivere (oltre a una cosa chiamata lavoro... ma che volete che sia! ^^) e riesco anche a seguire il blog e i miei libri oltre che a una parvenza di vita sociale.

Come già anticipato mi hanno riconosciuto mezza Chimica (che equivale a non avermelo riconosciuto... ma io sono sempre ottimista) e Fisica. In altri termini, è come se avessi appena dato l'esame di Fisica... e se pure non ho dovuto fare un cavolo per meritarmelo la cosa mi rende comunque un pochino euforico. A Ingegneria se passavi Fisica al primo anno eri veramente qualcuno (oltre che un secchione sfigato) e anche se sto a medicina e l'esame non l'ho dovuto dare davvero mi pare comunque di essere un po' qualcuno anch'io. E anche un po' decisamente sfigato.

- Il gatto che cadde dal Sole: come spero avrete notato, qualche giorno fa ho reso disponibile la versione integrale di questo romanzo. La cosa bella è che l'ebook è stato scaricato circa 300 volte nel giro di un paio di giorni, e nell'immediato futuro si prospettano interviste, recensioni e segnalazioni varie da diverse persone interessate a questo mio lavoro.

Che c'è rimasto? Ah sì:

- Il nuovo romanzo: l'unico difetto del nuovo romanzo che sto scrivendo, è che non esiste. Come già detto anche tempo fa ho un sacco di idee, ma sono indecisissimo e impantanatissimo e non riesco a partire con niente. Di tanto in tanto mi viene in mente qualcosa di così folgorante che dico: sì ci sono, eccolo! Ma poi due minuti più tardi ci ripenso e lascio stare.

Il fatto è che vorrei un'idea forte e un messaggio deciso che colpisca i lettori, solo che ovviamente questo è quello che vogliono tutti gli scrittori del mondo ed è una cosa molto più facile a dirsi che a farsi... o a scriversi.

Quasi quasi mi piacerebbe anche partire con il seguito di Primo Mazzini. Solo che mi è venuta in mente una gag divertentissima che comprende il fatto che io mi sia già laureato in Medicina, e solo per questo credo che posticiperò la scrittura di almeno sei anni.

A dire il vero una storia ce l'ho, e ho anche il titolo: a volte succede davvero. Soltanto, come già detto credo altre tre volte in questo stesso post, non sono troppo convinto che l'idea funzioni. Ho davvero paura di ritrovarmi con un romanzo del cavolo che la gente leggerebbe pensando: ma come gli è venuto in mente a questo di scrive' 'sta roba?

E almeno per una volta vorrei ottenere un risultato diverso ^^.

Simone

9 commenti:

Angelo ha detto...

Ecco un motivo in più per comprare la WMI : ci trovate la foto di Simone e quindi vi toglierete la curiosità di scoprire che faccia abbia ;)

Gloutchov ha detto...

Beh... un post tutto ottimista. Son contento ^_^

Simone ha detto...

Angelo: ma è già in questo numero? Io ancora non l'ho visto... e credo che la foto sulla copertina desti molta più curiosità della mia ^^

Glauco: bene ^^

Simone

Angelo ha detto...

E sì! Già arrivato a casa.

C'è il tuo articolo sulla Collina dei Conigli.

PS in copertina c'è una bella ragazza... ma se per una rivista in edicola una copertina del genere serve attirare l'attenzione, sul WMI, il cui canale di distribuzione principale è l'abbonamento che c'azzecca?

Tiziano ha detto...

Potresti scrivere un romanzo con un'idea simile: un uomo che soffre d'insonnia si ritrova ad immaginarsi un suo alter ego "figo", con cui filosofeggia sulla natura consumistica del mondo. In questi deliri comincia a dar forma ad uno spirito di semi ribellione contro il mondo stesso, includendo altre persone in qualcosa di grandioso.
Potresti inventarti una specie di club, in cui le persone si riuniscono e si pestano a sangue, poi il club potrebbe prendere una piega distorta di una setta terroristica a scopo semi militare, che si concluderà con disastri alla società ed autodistruzione.
Inserisci magari una donna schizzata e qualche scena di sesso animalesco.
Poi, per rendere il finale un poco delirante ed interessante, potresti far si che l'uomo capisca che il suo amico "figo" è solo immaginario, copia di se stesso e di come vorrebbe essere... concludi con un bel duello all'ultimo sangue e... che ne so, magari fai in modo che l'uomo si spari in bocca senza uccidersi, ammazzando invece l'altro, senza però porre fine al piano terroristico!

Che figata, no!?

però aspetta... dove l'ho già visto o letta una cosa simile!? O.O


vabbè, a parte gli scherzi...
ho finito il libro dei gatti.
Mi è piaciuto, anche se (secondo il mio umile parere) potevi ampliare un poco il finale, la trama tra Macchia, Birillo e Nebbia era interessante, ma poi hai semi mollato la cosa...
comunque mi è piaciuto parecchio.
(considera che detesto ogni film, telefilm e libro che tratta protagonisti animali, quindi dico il vero.)

Tiziano

Simone ha detto...

Angelo: buono a sapersi, grazie! E sulla copertina non so che dirti... il bello è che poi uno apre la rivista e ci trova la foto mia.

Tiziano: quella storia l'ho già sentita ma non sarebbe male un'idea sulla falsariga!

Grazie per il giudizio sul libro dei gatti, sono contento che ti sia piaciuto! Probabilmente il testo si poteva espandere un po', ma una volta svelati certi retroscena secondo me la storia era finita e mi è parso naturale passare al finale.

Simone

NERO ha detto...

Salve, volevo segnalare che su www.ilrifugiodeimoai.it stiamo pubblicando in ebook gratuiti i romanzi dei nostri utenti, nel caso qualcuno fosse interessato alla pubblicazione, che è a titolo gratuito e senza nessun impegno se non la voglia pura di far leggere e di leggere, può inviare la propria opera a info@ilrifugiodeimoai.it o curiosare sul sito www.ilrifugiodeimoai.it un caro saluto

Samy ha detto...

Ciao!E' da un pò che non capitavo nel tuo blog,mi sei venuto in mente e mi sono detta:perchè non vedere che cosa combina Simone?
Devo dire che la tua vita è molto incasinata(sembra la mia),ma in compenso sto notando che i tuoi sforzi vengono egregiamente ripagati.Te lo meriti proprio.A presto!

Simone ha detto...

Samy: grazie, e speriamo che le cose vadano sempre meglio per entrambi!

Simone